NEWS: Medicina: scoperto nuovo gene responsabile del Parkinson | 23.09.2011

- NUORO, 22 SET - Una task force di ricercatori sardi e olandesi, che vede la sinergia tra il Centro per i disturbi del movimento dell'azienda ospedaliera Brotzu di Cagliari, il Department of Clinical Genetics Erasmus MC di Rotterdam e l'Unita' operativa di Neurologia dell'ospedale San Francesco di Nuoro, ha scoperto un nuovo gene che codifica una proteina responsabile del morbo di Parkinson. Tre anni di studi altamente specialistici hanno portato il team internazionale a scoprire uno dei fattori genetici di rischio tra i piu' frequenti nella popolazione sarda. L'acquisizione aprira' ulteriori orizzonti nella lotta contro la patologia e nell'elaborazione di nuove terapie. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica internazionale, il Movement Disorders. Novita' anche per l'Unita' operativa di Neurologia dell'ospedale di Nuoro: l'equipe ha infatti individuato una nuova procedura terapeutica per cui i pazienti parkinsoniani non saranno piu' costretti a rivolgersi ad altre Asl. La nuova tecnica consente di somministrare la dopamina (il farmaco principe per il trattamento della patologia) direttamente a livello del duodeno. Con un sistema computerizzato di infusione e l'ausilio di una pompa il farmaco viene somministrato in maniera continua.
Fonte: ANSA Salute

Archivio news

Depressione madri, massima 4 anni dopo nascita primo figlio Depressione madri, massima 4 anni dopo nascita primo figlio | 22.05.2014
La depressione materna è più comune quattro anni dopo la nascita del primo figlio che in qualunque tempo nel suo primo anno di età. In un nuovo studio australiano di 1500 madri, il 10% delle donne ha...

Gel alle staminali per curare le fratture Gel alle staminali per curare le fratture | 22.05.2014
Addio placche e viti "alla Frankenstein" per ricomporre le fratture. In sala operatoria le ossa vengono riparate con iniezioni di staminali e gel salda-rotture. Una tecnica sperimentata nel Regno Unito, come riporta il...

Alzheimer: ogni 10 minuti un italiano perde la memoria Alzheimer: ogni 10 minuti un italiano perde la memoria | 27.09.2013
Sarà la malattia del futuro, il vero segnale dell’allungamento della vita media, prevista a 120 anni nel giro del prossimo cinquantennio. Ma c’è un ma: invecchiare ha un prezzo, si chiama Alzheimer e in...

  Pag 1 di 27   >

Web Agency E26 Napoli