NEWS: TERAPIA DELL'UMORE FA BENE CONTRO LA DEMENZA | 23.09.2011

TERAPIA DELL'UMORE FA BENE CONTRO LA DEMENZA

(AGI) - Sidney, 22 set. - La cosiddetta 'Humour Therapy', la terapia dell'umore, e' efficace nel curare l'agitazione dei pazienti che soffrono di demenza addirittura piu' dei farmaci, e non comporta effetti collaterali. La ricerca della School of Psychiatry della University of New South Wales ha valutato gli effetti della risoterapia sui disturbi di comportamento e lo stato d'animo in generale dei pazienti che soffrono di demenza, scoprendo che l'ansia e l'agitazione a lungo e breve termine, diminuiscono notevolmente. I risultati della ricerca sono presentati durante il National Dementia Research Forum 2011, che si tiene fra oggi e domani a Sidney. Lo studio SMILE ha coinvolto 36 istituti residenziali per anziani australiani. Alcuni membri del personale di queste strutture sono stati reclutati e formati al fine di sviluppare competenze di tipo umoristico, comico e di improvvisazione teatrale, un po' come i piu' famosi "Medici Clown" resi celebri dal film "Patch Adams". "I comportamenti aggressivi, le urla, e i gesti ripetitivi si sono ridotti complessivamente del 20 per cento, un netto miglioramento rispetto agli effetti ottenuti dai medicinali" ha spiegato Lee-Fay Low, autore della ricerca "e la humour terapia dovrebbe essere presa in considerazione prima ancora del trattamento farmacologico". Gli effetti positivi sullo stato di agitazione dei pazienti si sono manifestati durante le 12 settimane di durata del programma di terapia umoristica e nelle 26 settimane seguenti.

Archivio news

Depressione madri, massima 4 anni dopo nascita primo figlio Depressione madri, massima 4 anni dopo nascita primo figlio | 22.05.2014
La depressione materna è più comune quattro anni dopo la nascita del primo figlio che in qualunque tempo nel suo primo anno di età. In un nuovo studio australiano di 1500 madri, il 10% delle donne ha...

Gel alle staminali per curare le fratture Gel alle staminali per curare le fratture | 22.05.2014
Addio placche e viti "alla Frankenstein" per ricomporre le fratture. In sala operatoria le ossa vengono riparate con iniezioni di staminali e gel salda-rotture. Una tecnica sperimentata nel Regno Unito, come riporta il...

Alzheimer: ogni 10 minuti un italiano perde la memoria Alzheimer: ogni 10 minuti un italiano perde la memoria | 27.09.2013
Sarà la malattia del futuro, il vero segnale dell’allungamento della vita media, prevista a 120 anni nel giro del prossimo cinquantennio. Ma c’è un ma: invecchiare ha un prezzo, si chiama Alzheimer e in...

  Pag 1 di 27   >

Web Agency E26 Napoli